Azienda Beato de Tschiderer
Homepage > Accoglimento >
Ricerca
spaziatore1


Homepage
L'Azienda
Logopedia
Audiologia

spaziatore2


Presentazione RSA Soggiorno Anziani
Come arrivare
Contatti

spaziatore3


Descrizione della struttura
Ammissione
Accoglienza
Retta di degenza
La giornata tipo dell'ospite

spaziatore4


Servizi di assistenza
Servizi alla persona
Servizi residenziali
Servizi amministrativi

spaziatore5
Powered by Be@Work


L'ingresso in RSA è un evento che incide profondamente nella vita dell'Ospite e della sua Famiglia. Per questo il personale della struttura dedica molta attenzione alla fase dell'accoglienza per consentire la maggiore conoscenza possibile del nuovo Ospite, delle sue abitudini e del suo vissuto, offrendo a lui ed alla sua Famiglia tutte le informazioni necessarie ad integrarsi nella nuova realtà.
Quando si rende disponibile un posto in RSA, l'Azienda e informa il competente ufficio Case e Residenze Protette del Comune di Trento che provvede a segnalare il nominativo del nuovo Ospite da accogliere mettendo in contatto la Famiglia con l'Azienda per programmare il colloquio di ingresso.

Il colloquio d'ingresso si svolge con l'equipe interna formata da:

  • medico coordinatore sanitario
  • coordinatore di struttura
  • coordinatore di nucleo
  • infermiere professionale
  • operatore di animazione.

Il colloquio d'ingresso ha lo scopo di:

  • acquisire le informazioni necessarie a garantire un'assistenza adeguata ai bisogni del nuovo Ospite, sia da un punto di vista socio-sanitario che assistenziale;
  • informare in merito ai servizi offerti sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, sulle norme che ne regolano la gestione;
  • proporre una visita alla struttura per far conoscere l'ambiente ed il personale;
  • informare sul corredo personale che l'Ospite deve avere in dotazione al momento dell'ingresso e sulla necessità che venga periodicamente aggiornato;
  • concordare il giorno e l'ora dell'ingresso;
  • espletare le pratiche amministrative per l'ingresso. Al momento dell'ingresso ogni Ospite deve avere con sé: carta d'identità valida, tessera sanitaria, certificazione sanitaria, certificazione di invalidità, impegnativa del Comune di residenza.

Al momento dell'ingresso l'Ospite è accolto dal responsabile di nucleo e/o dal coordinatore di struttura unitamente al medico coordinatore, a un'infermiera ed a un operatore dell' animazione, oltre che dagli operatori in servizio.
L'Ospite è accompagnato nella sua stanza ed aiutato nella sistemazione delle sue cose.

Stanza.jpg


Durante la giornata o il giorno successivo l'Ospite è sottoposto a visita medica ed entro alcuni giorni a valutazione del terapista della riabilitazione.
Entro 30 giorni dall'ingresso l'equipe interna di valutazione si riunisce per la stesura del Piano di Assistenza Individualizzato(PAI) che oltre a tracciare un quadro generale dell'Ospite individua gli obiettivi che s'intendono perseguire per il miglior benessere e la più serena permanenza dell'Ospite in struttura.

L'Azienda provvede al cambio di domicilio e al cambio del medico di medicina generale nei tempi previsti dalla normativa vigente.

spaziatore6


Concorso per IP

L’Azienda Pubblica per i Servizi alla Persona Centro don Ziglio  di Levico e l’Azienda Pubblica per i Servizi alla Persona San Valentino di Levico in forma associata hanno indetto bando di concorso pubblico per titoli ed esami in forma associata per la copertura di sei posti di infermiere professionale categoria c, livello evoluto con contratto a tempo indeterminato a tempo pieno: scadenza presentazione domanda ore 12.00 del 29.12.2017

 Bando e domanda

spaziatore7